Fobie specifiche

Fobie specifiche


Una fobia è un tipo particolare di paura. Proprio come possono essere tante le cose temute, possono essere tante le cose di cui si diventa fobici. Una fobia è diversa da una normale paura per tre ragioni.
La prima differenza è che la paura provata nelle fobie è particolarmente intensa e dà luogo a molte delle seguente reazioni:
sensazioni fisiche, tachicardia (aumentata frequenza del battito cardiaco), sudorazione, tremore, respirazione rapida, mancanza d’aria o respiro affannoso, tensione muscolare, “nodo” allo stomaco, nausea, debolezza muscolare, formicolio nelle mani e nei piedi, vampate di caldo e di freddo, senso di costrizione o dolore al torace, impulsi e azioni, sentire l’impulso di scappare o fuggire veramente, sentirsi paralizzati, piangere o gridare, preoccupazioni del tipo: ”che cosa succedesse se…”, impressione che possa accadere qualcosa di terribile, pensieri come: “è pericoloso”, o:”potrei fare qualcosa di pericoloso”, imbarazzo, vergogna e incapacità di pensare con chiarezza.
Queste sensazioni, impulsi e emozioni sono tutti segni di paura e ansia. E’ importante notare che, sebbene spiacevoli, di per sé non sono pericolosi e non mettono a rischio la vita.
La seconda caratteristica è quella che induce chi ne soffre a evitare ciò che teme oppure a riuscire a sopportare la sensazione temuta solo con molto malessere. L’evitamento si può presentare in molte forme:
non avvicinarsi all’oggetto o situazione temuta, fuggire la situazione, trovare scuse per non fare ciò che si teme, pensare a qualcos’altro, guardare dall’altra parte, bere alcolici o far uso di droghe, prendere ansiolitici e cercare disperatamente la presenza di altre persone.
La terza caratteristica importante delle fobie è che sembrano insensate. Chi ne soffre può anche essere consapevole che la situazione temuta non sia veramente pericolosa, ma contemporaneamente continua a credere che lo sia.
La fobia del sangue e delle ferite è relativamente comune, dato che è presente nel 4% circa delle persone. Le tecniche inserite nel trattamento, sono applicabili anche alla fobia del sangue e delle ferite.

Trattamento
L’obiettivo è trattare i tre elementi della fobia e insegnarti alcune abilità per affrontarli. Le tecniche riguardano:
- Il controllo delle sensazioni fisiche;
- La gestione dell’ansia mentre si affrontano le cose temute o evitate;
- Il cambiamento dei pensieri e di quello che ti dici.

Dovrai sforzarti di imparare le tecniche, di esercitarti e di continuare a usarle.
Più ti impegnerai, migliori saranno i risultati. Non è tanto la gravità della paura o dell’evitamento, la durata della fobia o l’età che determinano il successo del programma, quanto la motivazione a cambiare.

Una fobia è un tipo particolare di paura. Proprio come possono essere tante le cose temute, possono essere tante le cose di cui si diventa fobici.

Fissa un appuntamento


Il mio compito in questa fase è accogliere la persona con il suo marasma emotivo, cercando di metterla a proprio agio, creando intorno a lei un clima di serenità e accettazione per i propri vissuti e per le proprie emozioni.

Fissa un appuntamento

Per prenotare un appuntamento è sufficiente chiamare al numero 347/3341743 e richiedere un colloquio psicologico clinico con me, oppure compila questo modulo di seguito per avete le informazioni di cui hai bisogno.